Piacenza punta sulla sicurezza partecipata con il protocollo “Mille occhi sulle città”

Siglato in prefettura, punta a potenziare la prevenzione grazie al collegamento tra istituti vigilanza privata e sale operative

Il protocollo “Mille occhi sulla città”, siglato questa mattina nella prefettura di Piacenza alla presenza del prefetto Daniela Lupo, ha lo scopo di implementare la circolarità delle informazioni tra gli istituti di vigilanza privata attivi nei territori interessati, le Forze di polizia e le Polizie locali, attraverso un sistema operativo omogeneo che colleghi le rispettive centrali e sale operative. In questo modo, valorizzando la presenza degli istituti di vigilanza privata, potranno essere segnalate ancora più tempestivamente situazioni che incidono sulla sicurezza urbana, in un’ottica di sicurezza partecipata e con l’obiettivo di potenziare la prevenzione.

L’accordo, che discende dal protocollo nazionale del gennaio 2022 tra ministero dell’Interno, Associazione nazionale comuni italiani (Anci) e associazioni rappresentative degli istituti di vigilanza privata. è stato firmato dai sindaci di Piacenza, Pontenure, Travo, e dal sindaco di Carpaneto Piacentino in veste di presidente dell’Unione di comuni Valnure e Valchero. All’intesa – che rappresenta un’importante forma di cooperazione tra istituzioni e tra queste e il settore della vigilanza privata, ha sottolineato il prefetto – aderiranno a breve, con firma digitale, i comuni di Cadeo, Castel San Giovanni, Castelvetro Piacentino e Pianello Val Tidone.

Fonte: Ministero dell’Interno

Add Comment